Palermo Oggi

Strage di Partinico. Mercoledì verrà deposta una corona di fiori. - Palermo Oggi

Partinico | Sicilia

Strage di Partinico. Mercoledì verrà deposta una corona di fiori.

20 Giugno 2022 15:17, di Francesco Graziano
visite 564

Cgil: " La memoria e l'impegno per migliorare le condizioni di vita e di lavoro delle persone".

Mercoledì , in occasione del 75esimo anniversario della strage di Partinico avvenuta il 22 giugno del 1947, alle ore 10.30 sarà deposta una corona di fiori sul luogo dove avvenne l'eccidio in corso dei Mille, ad angolo con via Fratelli Di Liberto. La Cgil ricorderà Giuseppe Casarrubea e Vincenzo Lo Iacono che durante l'assalto persero la vita.

Le violenze e gli attentati non si fermarono certamente a Portella della Ginestra. L'otto maggio venne ucciso il contadino Michelangelo Salvia e il 22 giugno contro le sezioni comuniste di Partinico, Borgetto e Cinisi e contro le sedi della Camera del Lavoro di Carini e San Giuseppe Jato e contro la sezione socialista di Monreale vennero lanciate bombe a mano.

La firma sugli atti terroristici venne messa a Partinico dal bandito Giuliano che scrisse in un volantino dove incitava tutti i siciliani a lottare contro la " canea rossa". Alla commemorazione interverranno Tanino La Corte, responsabile della Camera del Lavoro di Partinico, Dino Paternostro, responsabile Legalità e memoria storica della Cgil Palermo, i familiari delle vittime ed una rappresentanza della Commissione straordinaria del Comune.

Ha affermato Dino Paternostro: " Casarrubea e Lo Iacono vengono ricordati come espressione di civiltà, diritti e progresso. E nel loro nome  continuiamo la battaglia per migliorare le condizioni di vita e di lavoro delle nostre popolazioni; nel loro nome continuiamo a impegnarci per costruire spazi di libertà e di democrazia".

Ricorda Tanino La Corte che l'episodio più sanguinoso avvenne proprio a Partinico dove i banditi spararono colpi di mitra contro la sede dove erano riuniti i dirigenti sindacali. Da questi fatti partì una grande mobilitazione per il riscatto sociale della nostra terra, che continuiamo a tramandare alle giovani generazioni".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie
I più visti