Palermo Oggi

Violante Placido migliore attrice: voce contro il «Revenge porn» - Palermo Oggi

Cefalù | Italia

Violante Placido migliore attrice: voce contro il «Revenge porn»

23 Luglio 2022 14:26, di Redazione
visite 98

Premiata al Festival del cinema di Cefalù.

Violante Placido migliore attrice 2022 
Lo ha decretato la giuria del Festival del cinema di CefalĂą.con la seguente motivazione:

“Per avere alzato il velo sul grave fenomeno sociale del “revenge porn” che negli ultimi anni ha fatto vittime fra molte ragazze. Per avere dato voce, nel film  Revenge Room, a tutte le ragazze vittima della “vendetta porno” e per avere indicato loro la strada per uscire da quella stanza, che appare senza uscita, quando vengono fatte oggetto di violenza attraverso la condivisione pubblica di immagini o video intimi tramite Internet». 

Uno studio della European Women’s Lobby stima che in America una persona su 25 è stata vittima di revenge porn, in Inghilterra e in Australia una persona su 3 e in Europa circa 9 milioni di ragazze hanno subito una forma di violenza online prima dei 15 anni.

Violante Placido fa parte del cast del cortometraggio “Revenge Room” prodotto da One More Pictures con Rai Cinema del regista italiano Diego Botta, che partecipa al Festival del cinema di Cefalù. 

“Revenge Room” racconta la storia di Federica, rinchiusa nella sua stanza dalla quale non vuole uscire a causa delle decine di messaggi che riceve da sconosciuti, tutti volgari e provocatori, e quella di Davide, il suo ragazzo, che si sveglia in una stanza in compagnia di uno sconosciuto senza sapere cosa stia accadendo. In quindici minuti, i due innamorati devono affrontare quello che è il loro peggior incubo.

Il regista Diego Botta si laurea in Scienze della Comunicazione all’Università di Bologna. Studia cinema documentario all’Università di Parigi e segue il Master in sceneggiatura alla Cineteca di Bologna e allo IED di Roma, dove si diploma nel 2006. Il suo script Jody della Giostre riceve il premio Best Script Corto in Brà e, nel 2011, vince il David di Donatello come Miglior cortometraggio italiano. Nel 2014 viene nominato nella cinquina del Miglior cortometraggio ai Globi d’Oro della Stampa Estera per il suo corto MIA e nel 2019 la sceneggiatura di Tutta la mia vita è selezionata nel programma degli incontri professionali francesi Rencontres du cinéma italien De Rome à Paris. 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie