Palermo Oggi

Sospensione Sammartino: le reazioni politiche - Palermo Oggi

Politica

Sospensione Sammartino: le reazioni politiche

17 Aprile 2024 12:15, di Redazione
visite 1819

In attesa della decisione del Governatore

Di Paola (M5S): “Risultati elettorali eclatanti potrebbero essere frutto di corruttela”

Palermo 17 aprile 2024 - “I fatti di cronaca che riguardano il vice presidente della Regione Siciliana Sammartino, se confermati, sono gravi e impongono alla politica una riflessione seria e concreta. Considerando che nessuno è colpevole fino a sentenza definitiva, è assolutamente necessario che i partiti applichino a monte degli anticorpi, così come fa da sempre il Movimento 5 Stelle. Occorre mettere in guardia i cittadini sul fatto che talvolta risultati eclatanti nelle tornate elettorali possono essere frutto di corruttela o situazioni che la magistratura persegue e a cui va il nostro plauso. Il Movimento 5 Stelle elegge Scarpinato e De Rao e candida Giuseppe Antoci, uomini che hanno fatto e fanno della legalità il motivo fondante della propria attività”. Lo dichiara il coordinatore regionale del Movimento 5 Stelle Nuccio Di Paola.  

Conte (M5S): “Centrodestra indifferente alla corruzione”

Dalla nuova inchiesta siciliana sul voto di scambio arriva “la conferma che il centrodestra non può assolutamente parlare su questi temi perché da Nord a Sud è una questione generale, che riguarda poi in particolare le amministrazioni di centrodestra, da sempre notoriamente indifferenti alla penetrazione della corruzione, alle infiltrazioni della malavita e al voto di scambio politico-mafioso, che noi come M5S abbiamo rafforzato nel 2019”. Così il presidente del M5S, Giuseppe Conte, a margine di un incontro all’ospedale di Villa d’Agri di Marsicovetere (Potenza).

De Luca (ScN): “Schifani vada a casa”

“Appendiamo sgomenti della notizia dell’inchiesta che vede tra i coinvolti anche il vicepresidente della Regione siciliana Luca Sammartino, responsabile dei rapporti con il Parlamento. Sammartino è stato sospeso per un anno dai pubblici uffici, ebbene riteniamo che il presidente Schifani debba immediatamente ritirare le deleghe al suo numero due traendone le necessarie conclusioni: questo Governo è definitivamente arrivato al capolinea, Schifani abbia un sussulto dignità e vada a casa”. Lo dice il leader di Sud chiama Nord e federatore della lista Libertà, Cateno De Luca.  “Alla luce di tutto ciò ci aspettiamo dal presidente Schifani una reazione – prosegue – Questa terra è già stata mortificata oltremodo da questo Governo. I siciliani non meritano anche questo. Denunciamo da anni un sistema politico mafioso che contrastiamo con la nostra azione politica. Ancora una volta la banda bassotti ha colpito, e a farne le spese sono i siciliani. Schifani deve immediatamente revocare l’incarico in giunta a Sammartino”.

Caso Sammartino, Schillaci (Antimafia Ars): “Deriva negativa della politica inaccettabile”

“Il caso Sammartino, che segue i recentissimi arresti di Palermo e di Paternò, dicono a chiare lettere che siamo di fronte ad una inaccettabile deriva negativa della politica. A Sammartino non posso che augurare di dimostrare l'estraneità alla vicenda che ha portato alla sua sospensione dalle funzioni pubbliche per un anno, ma non posso non sottolineare la gravità degli addebiti che gli vengono mossi. Notizie del genere non possono che pesare notevolmente sulla credibilità delle istituzioni e allargare il fossato, già ampio, tra queste ed i cittadini, alimentando il sempre crescente astensionismo. Su questa vicenda, e sulle altre che l'hanno preceduta chiederò alla commissione Antimafia dell'Ars, di cui faccio parte, di accendere i riflettori”. Lo afferma la deputata M5S Roberta Schillaci, componente della commissione Antimafia dellArs.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie