Palermo Oggi

Presentato Sicilia Jazz Festival 2023, anteprima a gennaio - Palermo Oggi

Palermo | Attualità

Presentato Sicilia Jazz Festival 2023, anteprima a gennaio

02 Dicembre 2022 18:32, di Redazione
visite 241

Dal 23 giugno al 2 luglio a Palermo

Stelle del calibro di Gregory Porter e Marcus Miller, produzioni inedite e prime internazionali, artisti di fama mondiale e giovani musicisti dei conservatori, per oltre 30 concerti in alcuni siti del centro storico di Palermo e al Teatro Verdura. E una sessione di “preview” all’inizio del nuovo anno che vedrà sul palco Peppe  Servillo, Malyka Ayane e Tony Hadley.
È stato presentato al Teatro Santa Cecilia di Palermo, il Sicilia Jazz Festival 2023, che si svolgerà dal 23 giugno al 2 luglio, con la corposa anteprima “Winter” dal 13 al 28 gennaio. Presenti l’assessore regionale al Turismo, allo Sport e allo Spettacolo Francesco Paolo Scarpinato, il vice sindaco di Palermo Carolina Varchi, il presidente dell’Orchestra Jazz Siciliana - Fondazione The Brass Group Ignazio Garsia, il direttore artistico della rassegna Luca Luzzu e i rappresentanti dei Conservatori siciliani.

Il Sicilia Jazz Festival è promosso dalla Regione Siciliana attraverso l’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo. La consulenza artistica e tecnica è affidata alla Fondazione The Brass Group. L’iniziativa è frutto della collaborazione anche con il Comune e l’Università degli Studi di Palermo e i conservatori di musica di tutto il territorio regionale e si pone come ulteriore obiettivo il coinvolgimento delle istituzioni didattiche regionali, i musicisti del territorio e le maestranze locali.

«Il successo del Sicilia Jazz Festival – afferma il presidente della Regione, Renato Schifani - è testimoniato dai numeri delle due edizioni precedenti a questa. Per la prima volta, l'organizzazione sempre puntuale della Fondazione The Brass Group ha previsto un momento di “preview” invernale, che punta a promuovere l’appuntamento sotto il profilo culturale, artistico e direi anche in chiave turistica, per poi proseguire con una parata di grandi nomi internazionali. Bisogna puntare – sottolinea Schifani - sugli spettacoli di qualità anche per attrarre tutti gli appassionati, in questo caso di musica jazz, che possono trovare un punto di riferimento musicale in questa rassegna. La collaborazione con il Comune, con l'Università e con i Conservatori non può che arricchire il livello qualitativo della manifestazione che coinvolge anche i giovani musicisti».

«È con grande piacere – sottolinea l’assessore Francesco Paolo Scarpinato - che l’Amministrazione regionale promuove un appuntamento divenuto ormai stabile nella programmazione culturale della Sicilia, una iniziativa che intende affermare ancora una volta quanto la musica jazz possa essere volano turistico per l’Isola nella sua identità territoriale. Puntiamo su manifestazioni di grande spessore, con una programmazione svolta e comunicata con largo anticipo, capaci di coniugare offerta culturale e turistica. Su questa strada, già avviata, intendiamo proseguire con decisione».

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie